top-image

ULTIMI ARTICOLI

Il Covid19 ferma per la prima volta le esibizioni live. Introdotto il voto online per le preselezioni dei finalisti. Il gruppo vincitore nel rooster della fondazione suonerà a Sudwave in novembre. Allestita una giuria di qualità per decretare il vincitore 2020.

La situazione dettata dal virus nefasto ha condizionato inevitabilmente anche la possibilità di organizzare le selezioni dal vivo per l’annuale concorso di Arezzo Wave Abruzzo.

Le performance dal vivo sono da sempre un aspetto irrinunciabile del concorso per emergenti più partecipato d’Italia, ma le condizioni che ormai tutti conosciamo ci costringono per la prima volta dal 1987 a rinunciare allo showcase che annualmente riunisce lo stato dell’altre della musica attuale. Basta considerare che in regione negli ultimi 34 anni sono stati organizzati ben 256 set.

Non è stato sufficiente posticipare la chiusura del bando in attesa della fattibilità dei live, l’autorizzazione a poter effettuare concerti dal vivo non è arrivata. La straordinarietà della pandemia ha, inoltre, limitato anche la participazione degli artisti e purtroppo quest’anno gli organizzatori hanno dovuto registrare il calo fisiologico degli iscritti.

A farne le spese anche le varie manifestazioni a cui la Fondazione Arezzo Wave Italia è legata, primo tra tutti il concertone del 1° maggio che non ha potuto ospitare come solito alcune delle band selezionate dal concorso. Tutto è stato congelato e rimandato al prossimo anno.

I gruppi iscritti però hanno comunque la possibilità di partecipare al SudWave di Novembre prossimo (incrociando le dita…) e poi quelli che saranno gli eventi a venire. Un “rooster” a disposizione dei futuri eventi in cui i gruppi vincitori resteranno anche per il prossimo anno.

Ma la quarantena forzata ha reso possibile anche una novità: quest’anno ci sarà la possibilità, di in fase di preselezioni, di raccogliere le preferenze del pubblico via web. L’Animus Lab ha predisposto una pagina in cui sarà possibile ascoltare tutti i brani in concorso (42) e dare il proprio parere.

Occorrerà collegarsi alla pagina:

https://www.animuslab.it/votazioni-popolari-arezzowave/

ascoltare i brani proposti e inserire la propria preferenza.

I primi tre gruppi/artisti risultati dal voto online saranno inclusi di diritto negli 8 che saranno invece messi a disposizione della giuria qualificata che quest’anno selezionarà il vincitore non dall’esibizione dal vivo ma dal materiale inviato durante l’iscrizione al bando.

La giuria comprenderà tra gli altri il cantautore Paolo Capodacqua, il M° Davide Verticelli di RAI Radio1, Marco di Nardo dei Management del dolore post-operatorio (Management) e Danilo Di Nicola del Loop Music Store.

La votazione online sarà attiva dalle 15:00 del 20 Maggio alle 15:00 del 27 Maggio.

Let’s rock!

Riferimenti: Coordinamento – Arezzo Wave Abruzzo
Piero Lucarelli – mob. 338.7705314 – abruzzo(at)arezzowave.com
Marco Sigismondi – mob. 340,8855440 – abruzzo1(at)arezzowave.com
Nicola Santucci – mob. 328 9655909 – info(at)animuslab.it

Ufficio stampa – Franti Rise associazione culturalefranti.rise(at)ibero.it

Torna il più blasonato rock-contest della penisola. Nuove opportunità per le giovani rock band. Animus LAB si affianca all’organizzazione con il suo know-how.

E’ partito ufficialmente il nuovo concorso Arezzo Wave Band 2020, sarà possibile iscriversi gratuitamente fino al 22 marzo. Le band o gli artisti che si vorranno cimentare in questa opportunità potranno farlo gratuitamente accendendo al sito di Arezzo Wave.

Le modalità sono immutate dalle scorse edizioni, dopo un primo ascolto e selezione sui brani presentati – rigorosamente originali – le proposte ritenute più interessanti e di qualità saranno chiamate a confermarsi sul palco in una o più serate “live” per quello che rappresenta ormai da più di 30 anni lo stato dell’arte della musica attuale regionale.

Le selezioni, infatti, sono organizzate su base regionale e se a livello nazionale sono più di 50.000 i gruppi/artisti iscritti negli anni al concorso, su base regionale sono quasi 900 (894 n.d.r.) le band nello storico del concorso.

Al termine dei concerti regionali sarà nominata la Arezzo Wave Best Band Abruzzo che andrà a far parte del roster di Arezzo Wave 2020 con l’opportunità di suonare allo showcase del SudWave, al concerto del 1° Maggio o al Festival Collisioni 2020 ed altri festival lungo lo stivale. Quest’anno per i gruppi partecipanti ci sono anche dei vantaggi economici. Music Service offrirà sconti a partire dal 30% sull’attrezzatura tecnica audio e luci, mentre ci saranno dei canali preferenziali scontati del 50% per chi vorrà partecipare ad A.R.I.A. Arezzo Rock Italian Academy, la libera università del rock, che proporrà corsi di formazione e perfezionamento per i mestieri della filiera musicale.

Novità di quest’anno è l’ingresso nell’organizzazione regionale della giovane associazione AnimusLAB. Con la sua vocazione all’uso dei nuovi media darà un contributo alla promozione dei giovani talenti, oltre ad essere un nuovo punto di forza nella coordinazione degli eventi.

Ma torniamo al concorso, gli artisti che vorranno partecipare dovranno compilare il FORM di iscrizione dopo aver letto il REGOLAMENTO del concorso. Le date per le selezioni live saranno definite al termine delle iscrizioni. Maggiori informazioni possono essere ottenute presso la segreteria organizzativa delle associazioni.

Let’s rock!

Teramo. Si è svolta lo scorso 26 aprile, nell’Officina di Teramo la finale regionale dell’importante premio Arezzo Wave Contest, l’unico concorso in Italia ad aver superato la cifra record di 50mila iscritti. Ben 8mila le formazioni che si sono esibite dal vivo dal 1987, anno della fondazione, totalizzando oltre 1900 live in tutta la penisola raggiungendo oltre 500mila spettatori. Sui palchi di Arezzo Wave si sono alternate band che hanno fatto la storia del rock italiano come Afterhours, Negrita, Zen Circus, Motta, Marlene Kuntz, i Ministri e molti altri.

Nella serata del 26 Aprile a Teramo si sono trovati sul palco Franco Cimei, IMURI, Moolan e gli Ummo che si sono contesi, in una appassionante sfida a suon di musica il titolo di gruppo vincitore della finale regionale di Arezzo Wave Abruzzo 2019.
La giuria sceglie gli Ummo come vincitori per la regione Abruzzo che avranno così il diritto di prendere parte ai moltissimi festival “Amici di Arezzo Wave” sparsi per la penisola, in compagnia degli altri vincitori delle regioni italiane.

Gli Ummo ottengono questo importante risultato e si posizionano tra le venti migliori formazioni, una per regione, che verrà valutata da Amici Attivi della Fondazione Arezzo Wave, una speciale giuria di qualità con Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, Francesco Fry Moneti dei Modena City Ramblers, Petra Magoni, Dj Raf e molti altri che decreteranno il vincitore ufficiale del concorso.

Gi Ummo, quali vincitori della finale regionale Abruzzo, suoneranno di diritto al Sud Wave, il grande showcase festival del Sud Europa, in programma dal 6 al 9 novembre prossimo che, tra concerti e panel permetterà alla band di esibirsi davanti ad un pubblico specializzato di giornalisti e manager internazionali, formula che ha consentito a numerosi formazioni di varcare i confini nazionali ed esibirsi nelle principali piattaforme europee.
Intanto la band continua il suo percorso suonando live in festival e club della penisola, ed è pronta al lancio radiofonico di un nuovo singolo e di un nuovo video che la vedrà protagonista con una  importante ed intensa campagna promozionale.

fonte Abruzzolive

AREZZO WAVE ANNUNCIA LE 4 BAND FINALISTE
DI AREZZO MUSIC CONTEST 2018
SELEZIONATE PER ROCKIN’1000

Puscibaua (Umbria) / Jordy Brown (Marche)
The Young Nope (Abruzzo) / The Floating Ensemble (Emilia Romagna).

#Arezzo Wave annuncia le 4 migliori band finaliste di Arezzo Wave Music Contest , il concorso per band emergenti edizione 2018, selezionate per il Premio Rockin’1000 : Puscibaua, Jordy Brown, The Young Nope e The Floating Ensemble .

Arrivano da Umbria, Marche, Abruzzo ed Emilia Romagna e sono pronte a tirare fuori gli artigli , come recita il claim  di questa edizione, per esibirsi tutte insieme, sabato 21 luglio all’interno del Rock Village, poco prima di Rockin’1000 That’s Live – il grande concerto con 1500 musicisti diretti dal Maestro Peppe Vessicchio, con l’ospite internazionale Courtney Love, nello Stadio Artemio Franchi di Firenze.
Venerdì 20 e sabato 21 luglio il festival più longevo dedicato alla musica live incontra la community rock più grande del mondo all’interno del Rock Village , un’area dedicata alla musica dal vivo, ad ingresso gratuito, allestita nello spazio antistante allo Stadio Artemio Franchi di Firenze (viale Pasquale Paoli incrocio con via Pierluigi Nervi ). Protagoniste del programma di sabato 21 luglio, sul Rotation Stage dalle 17.30 alle 19.30 , saliranno proprio loro, 4 delle migliori band finaliste del territorio nazionale, selezionate per Rockin’1000, che hanno vinto Arezzo Wave Music Contest 2018 : Puscibaua, Jordy Brown, The Young Nope e The Floating Ensemble.

Le band selezionate appositamente per Rockin’1000 saranno precedute, venerdì 20 luglio dalle 18.15 alle 21.15 sullo stesso palco, da un momento importante dedicato alla musica del territorio con la selezione delle migliori band toscane curata dempre da Arezzo Wave: 3Years, Deschema, Onion Rings, Finister, Piqued Jacks e Io, Virginia e il Lupo .
ANTEPRIMA: quest’anno Arezzo Wave evolve e si trasforma in Sudwave dal 7 all 11 novembre a Firenze ed Arezzo , dando vita al primo showcase festival che sarà il punto di riferimento dei talenti italiani e del mediterraneo collegando Lisbona ad Atene con incontri formazione presentazioni del network europeo e più di 30 concerti da tutto il mondo. Maggiori info su: www.arezzowave.com.
Dal 1987 a oggi sono quasi 50.000 le formazioni musicali che hanno partecipato al concorso , di queste, quasi 8.000 band hanno potuto esibirsi dal vivo registrando un’affluenza di pubblico di oltre 1.500.000 spettatori in 32 anni di attività! Tra le band che hanno calcato il palco di Arezzo Wave ricordiamo: Negrita, Afterhours, MauMau, Quintorigo, Almamegretta, Joycut, Sonars, Ritmo Tribale, Marlene Kuntz, Amari, I Ministri, Pan del Diavolo, Waines, Fast Animals&Slow Kids , solo per citarne alcuni.
Arezzo Wave Music Contest è il concorso promosso da Fondazione Arezzo Wave Italia .
Partner Istituzionali: Regione Toscana, SIAE (Società Italiana degli Autori ed Editori), Nuovo Imaie. Sponsor e partner tecnici: Vue Audiotechnik, Smemoranda Media Partner: Zero, Skuola.net, Radio Popolare, TuneCore

Page 1 of 17:1 2 3 4 »Last »
bottom-img